venerdì 12 febbraio 2010

Il nucleare visto da destra


Formigoni, candidato PDL presidente della Lombardia ha detto che e' favorevole al nucleare, ma non in Lombardia.
Zaia, candidato leghista in Veneto, non permettera' mai la costruzione di una centrale nucleare in Veneto.
Polverini, candidata in Lazio per il PDL, e' contraria al nucleare in Lazio.
Cappellacci, governatore PDL della Sardegna, ha detto perfino: "da noi nessuna centrale. Dovrebbero passare sul mio corpo prima di fare una cosa simile".

Altri candidati di destra, nelle altre regioni, si accoderanno presto, una volta aperta la strada dai big.

Ma il loro capo, lo sa ?


7 commenti:

Diana ha detto...

Prima delle elezioni nessuno dirà la verità agli Italiani... ciao, Fabio!

FabioB ha detto...

mi auguro che se non manterranno la parola scoppi la rivoluzione
Grazie Diana

Giovanni Greco ha detto...

Ma perchè li faranno? Non credo prorprio.

Pino Amoruso ha detto...

Al "capo dei capi" non importa quello che pensano gli altri.

Fabio ha detto...

Pino, ne sono convinto anch'io, pero' quando i suoi amici dicono il contrario di quello che dice lui ... non gli dara' fastidio?
Benvenuto!
ciao

Fabio ha detto...

Per firmare l'appello di GreenPeace che chiede ai candidati presidenti la loro posizione sul nucleare, una volta insediati:
http://www.greenpeace.it/nuclearlifestyle/petizione.html

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Penso che non avranno molta possibilità di opporsi al boss....