lunedì 18 gennaio 2010

Chi è causa del suo mal, pianga se stesso

A volte le persone hanno dei comportamenti apparentemente incongruenti, al mattino fanno una cosa, alla sera fanno il contrario. E chi le capisce e' bravo.

Un esempio? prendete Ghedini, deputato della Repubblica, nonche' difensore del premier nei suoi processi ancora pendenti. Oppure prendete Longo, senatore della Repubblica e difensore, come sopra, del premier.
Costoro, quando siedono in Parlamento, legiferano per accorciare i processi, perche' una giustizia troppo lunga è indegna di un paese moderno e liberale. Bisogna far di tutto per avere dei processi brevi, anche a costo di rimandare le vittime senza giustizia e i colpevoli in libertà (questa propsta di legge andra' in discussione al Senato tra qualche giorno).
Quando invece gli stessi personaggi siedono a fianco del loro assistito, nei panni degli avvocati difensori, fanno di tutto per allungare i processi, chiedono sospensioni, ricusano giudici, invocano decisioni di altre corti per ottenere ritardi. Proprio il contrario di quanto affermano considerare come la cosa piu' importante e indispensabile per il nostro paese: una giustizia veloce.
Gia' il dubbio c'era venuto qualche giorno fa, quando i signori in questione non nascondevano il loro appoggio ad un possibile decreto legge per introdurre una sospensione di 90 giorni (3 mesi!!) nei processi in cui vi fosse una modifica dell'accusa contestata, per poter verificale la possibilità di accedere al rito abbreviato. Decreto poi non attuato, pare perche' il Presidente della Repubblica non l'avrebbe firmato. Quindi, ancora una volta, a parole si vuole una giustizia veloce, poi con i fatti si fa in modo di affossarla sempre piu'.

Di solito e' sbagliato generalizzare, ma il sospetto che la lentezza della giustizia dipenda, almeno in parte significativa, dal comportamento degli avvocati difensori, potrebbe anche sorgere spontaneo, con esempi come questi.
Oppure questo loro comportamente schizofrenico deriva da motivazioni di altro genere, magari per favorire qualcuno che, guarda caso, paga i loro profumati stipendi ?
Forse non lo sapremo mai ....



4 commenti:

Diana ha detto...

I comportamenti di questi signori, apparentemente schizofrenici, perseguono in realtà un solo fine: l' impunità del padrone ... e in questo sono coerentissimi. Ciao!

Fabio ha detto...

Cara Diana, purtroppo sappiamo tutti come vanno 'ste cose.
E tu ? sempre in quel di Londra ?
Ciao

Diana ha detto...

No, sono tornata alla base... varicella risolta... Ciao!

Matteo L. ha detto...

Ho cambiato il link, grazie per il suggerimento