sabato 26 settembre 2009

Parlamento mafioso ? PD contro IDV

Di Pietro ha esternato nuovamente, con parole pesanti. Come richiede una situazione pesante.
Prontamente, le istituzioni sono scattate, facendo quadrato e gridando all'untore.

Ma siamo seri: se il parlamento legifera difendendo i delinquenti, allora non si capisce quale sia il rispetto che si deve al parlamento, alle istituzioni. E' un parlamento che si mette allo stesso livello dei delinquenti.
In questo, il temine usato da Di Pietro magari è eccessivo: mafioso vuol dire che con la minaccia, col ricatto, con la violenza si costringe qualcuno a favorire qualcun altro, a pagare per ottenere quello che gli spetta, a comportarsi in maniera compiacente con chi comanda, non secondo le leggi.
Nel nostro caso la cosa è molto più semplice, terra-terra: si concede l'assoluzione a chi ha commesso truffe, si cancellano con un colpo di spugna gli imbrogli commessi ai danni dei soci, dei clienti, dei dipendenti, dello stato, di tutti i cittadini.
Quindi, e' un parlamento che difende i ladri. Punto.

Quello che però mi sorprende di più, che continua a deludermi (anche se dovrei essermi ormai abituato), è il solito atteggiamento del PD: anziche' rincarare la dose, al limite raddrizzando il tiro troppo forte di IDV, si smarcano subito, prendendo le distanze da Di Pietro: parole che attentano alle istituzioni democratiche.
Ma è mai possibile che il PD non si renda conto di cosa si aspetta la gente onesta dalle istituzioni, dai partiti? non ricordano piu' che proprio il primo atto legislativo del governo Prodi, l'indulto, e' stato quello che ha cominciato a minare la credibilita' del centro-sinistra?
Continuo a stupirmi di questa miopia del PD, della sua incapacità di prendere posizioni chiare, di schierarsi. Non si puo' avere il piede in due scarpe, dire e non dire (vedi l'intervento di D'Alema di qualche giorno fa), sempre indeciso sulla posizione che gli conviene di più.

Non andremo mai da nessuna parte, finche' il maggior partito di opposizione non comincerà a fare opposizione. A meno che, tra un po', non ceda il primato a qualcun altro ... a questo punto non posso che augurarmelo.

5 commenti:

Francy274 ha detto...

Concordo con Te,
il PD traballa senza mai prendere una posizione decisa, no, ormai non si tiene più conto degli onesti perchè forse anche in quello schieramento di onestà ce n'è ben poca.
Anch'io mi auguro che l'unica opposizione rimasta e che appare a favore degli onesti diventi un grande partito, non abbiamo altre strade da percorrere...gli onesti.
Buona Domenica :)

Anonimo ha detto...

Hanno pubblicato un interessante articolo di Paolo Flores D'Arcais sull'antefatto.ilcannocchiale.it

http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2342670&yy=2009&mm=09&dd=27&title=flores_darcais_caro_tonino_ade

Per un esecutivo inguardabile,un opposizione con dei problemi ragguardevoli

Saluti Charlie

http://charliebrown01.splinder.com

Fabio ha detto...

Francy, la posizione del PD mi preoccupa, quasi: l'uscita dall'aula sulla votazione dello scudo fiscale mi sa tanto di Aventino ... non e' che prelude a qualcosa di ancora peggiore?
Ciao e grazie del commento
Charlie, ora vado a leggermi l'intervento Ciao

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Difficile che la faccia se anche l'opposizione ha i suoi scheletri nell'armadio

iTch ha detto...

ciao fabio, ho trovato il tuo link tra i commenti al blog andreainforma e sono passato di qui :-) quanto scrivi a proposito del rapporto pd-idv è esattamente ciò che penso anch'io, sia per quanto accaduto in quell'occasione sia per il cosiddetto attacco al presidente napolitano. credo proprio che in questo modo il pd perderà ancora molti voti a favore di di pietro!! mi auguro solo che questa non si trasformi nell'ennesima fortuna per il nano!
a presto! se vuoi passa a trovarmi, ti lascio il mio indirizzo www.itch.it